Ricordando il Trio Lescano

Home Notizie Presentazione Menu Annunci Ringraziamenti Contatti

Aggiornamenti del sito - 2018

Aggiornamenti del 2017

In ordine cronologico inverso

1° Gennaio 2018




8 Gennaio 2018
Nelle due ultime settimane, durante le quali il sito è stato chiuso per le festività di fine anno (e non ce ne voglia lo Zio Sam se, in tali frangenti, abbiamo personalmente disobbedito a uno dei sui soliti ordini perentori…), il Curatore ha dedicato buona parte del suo tempo a portare a compimento l’impegnativo programma di sistemazione - più o meno definitiva - delle 279 etichette conservate nel nostro Archivio e relative alla Discografia delle Sorelle Lescano. Dato che nel frattempo è salito di molto, arrivando ad un totale di 101, il numero di quelle che abbiamo ritenuto di dover restaurare in maniera radicale, così da mostrarle come dovevano essere da nuove, ci è sembrato che, a questo punto,  fosse opportuno ristrutturare pure la pagina corrispondente, in modo da valorizzare al meglio il lavoro iniziato il 1° Ottobre 2017. Invitiamo perciò gli interessati a prendere visione dei cambiamenti effettuati [] e, se lo desiderano, a inviarci i loro commenti.

9 Gennaio 2018
Mail di Vito Vita: «Qualche giorno fa ho avuto modo via facebook di conattare un lontano parente di Giorgino Cariga [v. gli Aggiornamenti del 17 Novembre 2017]. Non ricordava la data precisa della morte, ma mi ha confermato una cinquantina d’anni (quindi il 1957 dovrebbe essere corretto), e mi ha detto che, oltre che paroliere, era anche pianista.
Purtroppo è morto da scapolo senza figli, quindi tutte le sue cose sono andate perse.... Questo parente non ha nemmeno una sua foto, ahimè.
Ciò spiega anche perché alla SIAE, non essendosene occupato nessun erede, Cariga risulti “non amministrato”.
Infine: ottimo il lavoro di restauro alla pagina delle etichette!»


10 Gennaio 2018
Roberto Berlini ci ha informati p.c. di uno scambio di mail che ha avuto con Marco Cavattoni relativamente ad una serie di iniziative culturali finalizzate a ricordare il cantante livornese Luciano Virgili (1922-1986), che nel corso della sua lunga carriera ripropose con esemplare buon gusto anche molte canzoni degli anni Trenta e Quaranta, fra cui alcune incise dalle Sorelle Lescano (come Tornerai e Ultime foglie). Roberto ci ha inoltre inviato la bozza della locandina predisposta all’uopo: sono graditi eventuali correzioni o suggerimenti.

11 Gennaio 2018
Giorgio Zoffoli, gentile e collaborativo come sempre, ha accompagnato i suoi graditissimi auguri di Buon Anno con il mandolino, che ci mancava, della deliziosa canzone lescaniana Ho ritrovato Scianghai-Lill. Lo abbiamo subito inserito nella pagina dei Mandolini.

13 Gennaio 2018
Mail di Marco Cavattoni avente per oggetto Ultima locandina eventi Virgiliani gennaio 2018: «In allegato troverete la locandina come in oggetto, con gli ultimi piacevoli aggiornamenti».

14 Gennaio 2018
Grazie a due dei nostri più fedeli collaboratori (di quelli cioè sui quali sappiamo di poter sempre contare) abbiamo recuperato 7 etichette (Il mio amore eri tu, Lacrime al vento, Me ideal, Piccola Marì, T’aspetterò al caffè, Te lo dice il cuore, Venezuela) che ci mancavano, mentre altre potrebbero arrivare presto. Dapprima Lele del Gatto ce ne ha spedite cinque, da lui reperite in rete, poi ci siamo recati personalmente ieri pomeriggio a casa di Marco Basso (che abita a una trentina di chilometri da casa nostra); lì abbiamo passato in rassegna la sua ricca collezione di dischi lescaniani, scovandone due di cui non avevamo in archivio le etichette, da noi subito fotografate. Tali etichette si trovano in condizioni di conservazione assai variabili, ma contiamo di restituire a tutte loro una perfetta leggibilità, dopo avrerle restaurate con la consueta cura e passione.
Per inciso, durante la nostra visita a Marco (un ragazzo che sa accogliere gli amici con la più squisita cortesia e ospitalità) abbiamo potuto ammirare ancora una volta la sua straordinaria collezione di apparecchiature sonore risalenti alla prima metà del Novecento: radio, grammofoni, altoparlanti, microfoni, registratori (dal piccolo e casalingo Geloso all’altamente professionale Revox, con le sue enormi bobine) e molte altre preziosità. Quasi tutte queste apparecchiature sono perfettamente funzionanti essendo state rimesse a nuovo da Marco stesso, che è un abilissimo restauratore. Per darci un saggio delle stupefacenti capacità nel riprodurre il suono di tali pezzi da museo, Marco ci ha fatto ascoltare diversi dischi d’epoca, fra cui uno degli anni Venti con un brano in cui brilla il meraviglioso estro improvvisativo di Bix Beiderbecke: un’emozione indimenticabile nell’udire cosa usciva da un altoparlante a tromba della stessa epoca! Roba da farci seriamente domandare se noi, con le nostre ipersofisticate tecnologie del presente, siamo davvero andati avanti, o non piuttosto all’indietro, come i proverbiali gamberi…



Indietro